Gli ingredienti per una buona cena unitaria sono: tante età diverse, dai piccolissimi agli adultissimi, tanto buon cibo, tanta voglia di stare insieme, di ri-raccontarsi l’estate appena trascorsa e di ricominciare un cammino, una storia e tante emozioni!

Questa in sintesi potrebbe essere la ricetta che ha portato a iniziare l’anno del nostro centenario con il botto!!!!

Sì perché domenica 12 ottobre al Centro Mater Gratiae, alla cena di apertura dell’anno associativo, eravamo davvero tanti, oltre 200 persone provenienti dalle diverse realtà territoriali in cui l’associazione è presente.

Una serata semplice, in compagnia, cominciata con la preghiera guidata dal nostro assistente diocesano dei giovani don Riccardo Pascolini, con il saluto del presidente diocesano Alessandro Fratini e la presentazione dei membri del Consiglio Diocesano e poi la cena ricca e abbondante grazie al contributo di tutti. Alla cena si sono uniti anche i ragazzi dell’ACR che nel pomeriggio, insieme ai loro educatori, hanno vissuto il passaggio ai giovanissimi.

Dopo cena non potevano mancare giochi per tutte le età e i video dei campi vissuti quest’estate dall’ACR e dai giovanissimi, che attraverso foto, canzoni e parole riescono sempre a emozionare non solo chi quelle esperienze l’ha vissute e se le vede ri-narrare ma anche chi non c’era e ha l’occasione di scoprire e capire la bellezza di quei momenti e di quelle esperienze fatte dai propri figli, amici o animati. A concludere la giornata non poteva che essere la preghiera che come un filo rosso ci accompagna nel nostro vivere in Associazione la Chiesa, questa volta guidata da uno dei nostri assistenti parrocchiali presenti, a segno della cura che i nostri sacerdoti hanno per noi, nonostante i numerosi impegni.

Una serata che voleva essere un punto di partenza comune per tutti i gruppi e i settori di cui la grande famiglia di Ac è composta; un modo per riallacciare rapporti e sentirsi a casa, accolto, curato; un modo per dire “Auguri per questi 100 anni!!!!”.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione