All’ AC-week per vedere Gesù ogni giorno

“Vogliamo vedere Gesù!” È questo il grido che i Giovanissimi di Azione Cattolica di Perugia lanciano al termine dell’ AC-week, ormai giunta alla sua quinta edizione e conclusasi Domenica 22 Marzo.  L’evento, strutturato sulla falsariga della “Settimana Comunitaria” a cui prendono parte i gruppi giovani e giovani-adulti dell’ AC, consiste in un programma di quattro giorni, dal Giovedì pomeriggio alla Domenica dopo pranzo, incentrato sulla preghiera, la condivisione, la relazione e il divertimento e che prevede il pernottamento presso l’Abbazia di Montemorcino, che per quei giorni diventa la casa dei ragazzi, i quali svolgono tutte le attività in cui sono impegnati normalmente - scuola, allenamenti etc… - per poi ritrovarsi la sera tutti insieme .

     Hanno partecipato le parrocchie di: Santa Maria in Case Bruciate,  Santa Maria Assunta (Casaglia), San Biagio e  San Savino, Santa Maria di Colle, Santa Maria della Speranza (Olmo), San Raffaele Arcangelo (Madonna Alta). In…

Leggi Tutto... All’ AC-week per vedere Gesù ogni giorno

Era questo il titolo, la frase di partenza del CIPS 2015, la frase che più mi ha invogliato a partire e provare questa nuova esperienza con tanta gente mai vista prima. Leggendo il volantino mi sono detto: “che noia si parla di scuola!” Ma ripensandoci, la scuola (purtroppo ma anche per fortuna) è il posto dove passo più tempo alla mia età, e mi sono sempre chiesto come portare il messaggio e la parola che ascolto al gruppo, nella vita di tutti i giorni; quindi perché non provare? Mi sono buttato ed è stata una delle esperienze che più mi hanno colpito nella mia vita. Innanzi tutto, era un’esperienza completamente nuova per me, non conoscevo neanche il significato di Cips; a proposito, i Cips sono Campi Interregionali per Studenti, e quest’anno ci era stato proposto come alternativa al solito campo invernale di Azione Cattolica. Ma cosa si fa al Cips?…

Leggi Tutto... “Questa è la mia scuola, la casa dove posso star bene con te”

Parafrasando una celebre frase di Giovanni Paolo II verrebbe da dire che "questo chiasso ha colpito Anagni e Anagni non lo dimenticherà mai". Si, perché Anagni nei giorni scorsi si è svegliata con il chiasso di decine di studenti, di giovanissimi, di msacchini, che per quattro intense giornate hanno cercato di capire e costruire la loro idea di scuola.
Per intuire la portata dell'evento basti pensare che cinque campi interregionali per studenti (CIPS) si sono svolti in tutta Italia contemporaneamente; quello di Anagni ha accolto giovani provenienti dalla Toscana, dal Lazio, dalla Sardegna e dall'Umbria, e ovviamente la nostra diocesi non si è fatta sfuggire l'occasione! La delegazione di Perugia, la più massiccia, contava 28 giovanissimi, 7 educatori e 2 sacerdoti: don Francesco Verzini e don Riccardo Pascolini, quest'ultimo assistente del settore giovani.
Al di là dei numeri, che servono solo a inquadrare le dimensioni, per capire la vera forza…

Leggi Tutto... CIPS 2015

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione